L’elettronica di plastica e il self-assembling molecolare

Sede di Napoli

I semiconduttori organici sono oggi al centro di un notevole interesse del mondo scientifico e industriale per la possibilità di realizzare dispositivi elettronici innovativi, con l’uso di tecniche di stampa e substrati di tipo flessibile e/o trasparente. Ciò potrebbe aprire in pochi anni alla diffusione di una nuova ampia gamma di prodotti elettronici facilmente integrabili anche in oggetti di uso comune. La natura chimica di questi composti, inoltre, conferisce loro ottime proprietà di biocompatibilità, candidandoli come una delle più promettenti piattaforme tecnologiche per lo sviluppo di dispositivi capaci di funzionare a contatto con la “materia vivente”. In questo seminario, conosceremo da vicino come sono fatti i semiconduttori organici e alcuni dei principali dispositivi che con essi si possono fabbricare. Capiremo, poi, come alla base dell’interesse applicativo per questi materiali, vi siano le loro caratteristiche di self-assembling, mediante le quali, in conseguenza di specifiche “interazioni locali”, essi possono dar vita anche a strutture ordinate su scala nanometrica (nano-strutturazione).

Mario Barra