I principi del computer quantistico

Sede di Napoli

Sin dall’antichità l’uomo ha costruito macchine che potessero aiutarlo nei calcoli. Successivamente, ha cominciato ad usare i numeri per codificare, immagazzinare e trasmettere le informazioni. Nei tempi moderni queste funzioni si sono fuse negli attuali computer. Oggi la comunità scientifica è impegnata nello studiare come e fino a che punto sia possibile oltrepassare le potenzialità dei calcolatori attuali, sfruttando le peculiarità della natura quantistica della materia che ci circonda al fine di realizzare quello che viene definito computer quantistico. In questo seminario proveremo a capire come e perché sfruttando i paradossi della meccanica quantistica sia possibile realizzare sistemi in grado di svolgere compiti oggi proibiti ai nostri computer. Si mostreranno i principi di funzionamento e i limiti intrinseci e tecnologici che, per ora, precludono la produzione di computer quantistici su larga scala. Infine, parleremo del paradosso EPR e del concetto di entanglement quale principale mattone della computazione quantistica.

Alberto Porzio (Napoli)