Media

Genova Smart Week: L'energia per l'innovazione

Dal 20 al 24 novembre 2017 la città di Genova ha ospitato “L’energia per l’innovazione”, la terza edizione della Genova Smart Week. La settimana è stata animata da iniziative congressuali, workshop tecnici e di taglio divulgativo, una piccola expo all’interno del Colonnato di Palazzo Tursi in cui sono stati presenti alcuni partner e sponsor di quest’edizione e momenti di networking riservati che hanno coinvolto player nazionali ed internazionali chiamati a confrontarsi sul tema dell’innovazione per lo sviluppo di una città vivibile.
Nel filmato l’intervista a Carlo Ferdeghini sul contributo del CNR all’iniziativa.



MEMEX: I luoghi della scienza - Superconduttori: i supereroi dell’energia

La superconduttività è un fenomeno scoperto più di un secolo fa che consiste nella caratteristica che alcuni materiali hanno di permettere il fluire della corrente elettrica senza opporre alcuna resistenza. La produzione di campi magnetici molto elevati mediante la realizzazione di elettromagneti è la principale applicazione di questi materiali. L’utilizzo di questi magneti spazia dal biomedicale, con le macchine per la diagnostica a risonanza magnetica, alle risonanze magnetiche in alto campo per la ricerca chimicofarmacologica, ai magneti per la ricerca e alle grandi infrastrutture per la fisica nucleare, come i rettori a fusione nucleare o i grandi acceleratori di particelle. Della ricerca in corso a Genova che è una delle capitali mondiali della superconduttività per la presenza di importanti centri di ricerca e di alcune delle più importanti industrie nel campo ce ne parla a MEMEX - I luoghi della Scienza, Emilio Bellingeri, Ricercatore CNR-SPIN.



Festiva della scienza 2017: Luca Pellegrino - cosa sono i microattuatori

I microattuatori sono strutture artificiali microscopiche in grado di produrre movimenti e applicare forze alla scala micro e nanoscopica, componenti fondamentali della tecnologia moderna con applicazioni nel campo medicale, nella robotica, nelle telecomunicazioni e nella ricerca scientifica. Ogni tipo di applicazione ha bisogno di un microattuatore speciale. Ce lo spiega Luca Pellegrino, ricercatore Spin - Cnr, intervenuto al Festival della Scienza di Genova 2017.



MEMEX: Progettare la materia

La nostra capacità di “guardare da vicino” gli atomi, le molecole, la materia, ci dà agio di studiarne le strutture e di poter manipolare la materia su scala atomica; questo al fine di realizzare forme artificiali di aggregazione della materia stessa, non esistenti in natura, generando così strutture con proprietà uniche, fondamentali per la creazione, ad esempio, di apparecchi che ormai coabitano l’esistenza quotidiana di ciascuno di noi, e quindi di dispositivi miniaturizzati e di apparati microelettronici. Basti pensare ad un esempio per tutti, che riguarda tutti: lo smartphone.
Ne parla a Memex Corrado Spinella, Fisico, Direttore del dipartimento di Scienze fisiche e tecnologie della materia del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR).Ospite in studio Carmela Aruta, ricercatrice presso l’Istituto CNR SPIN – Istituto Superconduttori, materiali innovativi e dispositivi.